I cavalieri di Malto -

Porter Warmiński – Browar Kormoran

Porter Warmiński – Browar Kormoran
Dalla Polonia una birra dalla grande gamma aromatica
Diffondi la crociata
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

In breve

Nome: Porter Warmiński
Formato: bottiglia (50 cl)
Stile: baltic porter
Gradi: 9%
Produttore: Browar Kormoran (Polonia)
Temperatura di servizio: 11°
Bicchiere: snifter

browar-kormoran-porter-warmiński

Dalla Polonia con ardore


La scheda

Impressioni

Oggi viaggiamo in Polonia per provare una baltic porter molto buona, un po’ fuori gli schemi e dalla pronuncia poco agevole per noi italofoni, la Porter Warmiński di Browar Kormoran, vincitrice di una European Beer Star d’oro nel 2012.

Di colore nero, la birra presenta un cappello di schiuma color nocciola, non particolarmente persistente e che lascia pochissime bollicine una volta scomparso.

L’aroma è davvero tutto un programma: preparatevi ad annusarla a lungo e in più fasi durante la bevuta, perché potrete scoprirci dentro un mondo ricchissimo. A un primo saggio sprigiona aromi tostati di cioccolato fondente, caffè e prugna con accenni di tartufo e di liquore. Man mano che si riscalda, al bouquet vanno aggiunti uva passa, banana e baccelli di vaniglia.

Il gusto invece riserva meno sorprese, confermando generalmente quanto ritrovato al naso, pur rimanendo complesso e legato a un’evoluzione nel tempo. Il corpo è molto denso, quasi oleoso. Il gusto nel complesso non è invadente e tende più al cioccolato al latte che al fondente; in sottofondo rimane la prugna percepita al naso e basse tracce di caramello, bruciato malto tostato. La carbonazione è sostenuta. Su tutto aleggia la parte alcolica, che rimane un po’ sopra le righe. Il finale insiste sul tostato, molto secco. Quando la birra era ormai finita nel bicchiere ho avuto anche dei ricordi legati ai liquori, di brandy o sherry.
Il consiglio, se mai riuscirete a mettere le mani su una di queste bottiglie che in Italia latitano, è quello di gustare la birra poco alla volta e scoprire quali sensazioni evoca ogni nuovo sorso.

Il giudizio finale la vede come candidata alle birre da meditazione, forse un po’ sbilanciata verso l’alcol e la dolcezza e non eccessivamente pulita per essere una baltic porter (ricorda, anzi, molto le stout), ma comunque una valida birra.

Abbinamenti gastronomici

Lo confesso: ho abbinato questa birra alle patatine fritte, il che equivale alla radiazione dall’albo degli abbinatori (ammesso che esista). Tornando in tema, la Porter Warmiński, e le baltic porter in genere, si prestano molto bene ad accompagnare piatti di carne, che sia barbecue (le costolette di maiale in salsa bbq su tutto) o grigliata o affumicata.

Abbinamenti con l’arte

La canzone The Love of My Man di Etta James. Da ascoltare preferibilmente davanti a un camino acceso. 

Un po’ di storia

Sorto nel 1993, Browar Kormoran è un birrificio che si identifica totalmente nell’ambiente idilliaco della campagna polacca, fatto laghi, fiumi e boschi lussureggianti, dove la mano dell’uomo ancora latita. Le sue produzioni abbracciano tanto le alte che le basse fermentazioni. Browar Kormoran è riuscita, con l’impegno di chi ci lavora, a colmare il divario tra grandi quantità e produzione a carattere locale. Il loro motto è “Non facciamo birre per tutti!”.

browar-kormoran-logo

“Appassionati riuniti sotto le ali del cormorano”


Diffondi la crociata
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>