I cavalieri di Malto -

Tag Archives

10 Articles

Extraomnes: “La birra va solo bevuta”

Extraomnes: “La birra va solo bevuta”
Le birre di Extraomnes ci accompagnano in questo gustoso viaggio culinario organizzato dallo staff del Murphy's Law Birreria Artigianale.

Cena con Schigi di Extraomnes al Murphy’s Law Birreria Artigianale con un menu da leccarsi i baffi.

 

E’ lunedi 9 ottobre, siamo reduci dalle fatiche di Eurhop, la manifestazione dedicata alle birre artigianali tenutasi a Roma il weekend 6-8 ottobre. L’idea è quella di concederci almeno un giorno di pausa, ma il Murphy’s Law Birreria Artigianale ha deciso di organizzare una cena con Extraomnes, uno dei birrifici più prestigiosi del panorama nazionale, di quelli che riescono a smuovere le masse quando partecipano ad eventi. Senza alcun dubbio alcuno abbiamo quindi rinunciato al meritato giorno di riposo per presenziare alla serata.

Per il birrificio è presente, manco a dirlo, il birraio Luigi D’Amelio, da tutti conosciuto come Schigi. Extraomnes non ha certo bisogno di presentazioni, ma qualche brevissimo dettaglio, per i più distratti, lo riportiamo lo stesso. E’ nato nel 2010, situato a Marnate in provincia di Varese, ha iniziato la sua avventura con 4 birre tutte della tradizione belga, di cui Schigi è grande conoscitore, fino ad arrivare, nel corso degli anni, a circa 30. Il nome della fabbrica e le etichette della birra rievocano il mondo latino. Extraomnes (“fuori tutti”) è infatti l’invito del maestro delle celebrazioni liturgiche all’inizio del conclave, mentre il simbolo dell’azienda è un cirneco dell’Etna, un cane che troviamo rappresentato in un mosaico pompeiano.

Birrificio Sorrento, la storia di un territorio vista da Giuseppe Schisano – Slowthinking

Birrificio Sorrento, la storia di un territorio vista da Giuseppe Schisano – Slowthinking
L'iniziativa di Slowthinking ci dà la possibilità di parlare un produttore che con il territorio ha instaurato un legame particolare: andiamo a conoscere il Birrificio Sorrento

Il Birrificio Sorrento e la storia di Giuseppe Schisano sotto i riflettori per l’iniziativa del portale Slowthinking “Racconta il tuo produttore”

Terra di sole e di mare, la Campania racchiude in sé una perla nota in tutta il mondo: Sorrento e la sua costiera. Approfittando dell’iniziativa promossa da Slowthinking Racconta il tuo produttore siamo andati a intervistare un uomo che in questo territorio crede molto, il mastro birraio Giuseppe Schisano, la mano che muove gli ingranaggi del Birrificio Sorrento. Ricordiamo che attualmente il catalogo del Birrificio comprende 6 birre, tutte molto caratterizzate a livello territoriale. La Syrentum, con bucce di limone, la Minerva, con scorze d’arancia, la Parthenope, con noci, la Astrum, particolare birra di Natale, e infine le sorelle Ligia ed Elea, due IGA prodotte con mosto d’uva di vitigni locali.

Giuseppe è un uomo brillante, che inizia schermendosi proprio sull’attributo “mastro birraio”. Forse lo sente troppo gravoso, privo di quella leggerezza che pervade l’ora abbondante di conversazione che abbiamo avuto.

E ben venga questa leggerezza che ha permesso a lui e al birrificio di percorrere una strada in salita e irta di sfide e difficoltà, “a piccoli passi”.

Ma come è iniziata realmente questa avventura?

Trincanotte 2: degustazione di Birra Artigianale del Birrificio Sorrento e abbinamenti gastronomici

Trincanotte 2: degustazione di Birra Artigianale del Birrificio Sorrento e abbinamenti gastronomici
Giuseppe Schisano, del Birrificio Sorrento, introduce le sue Birre Artigianali

Il Birrificio Sorrento incontra il Trincanotte 2 per una nuova degustazione di birra artigianale e per presentare una nuova IGA

Salve Cavalieri!
Se una Crociata per la degustazione di Birra Artigianale è stata positiva, perché non ripeterla?
È con questo spirito che I cavalieri di Malto hanno deciso di sellare i loro cavalli e partire alla volta di Sant’Arpino (Caserta), destinazione Trincanotte 2, per un’altra serata, dopo quella del mese scorso dedicata alle birre affumicate, questa volta ci ritroviamo per la degustazione di birra artigianale del Birrificio Sorrento e per inaugurare la neo-nata Elèa, sempre con la consueta collaborazione di Hopygoblin Beershop.