I cavalieri di Malto -

Tag Archives

2 Articles

Birra e cibo, Nord contro Sud

Birra e cibo, Nord contro Sud
Si fronteggiano ad armi pari due aree ricche di fermento... ma chi la spunterà?

Così uguali e così diversi: il Sud e il Nord si sfidano a tavola con abbinamenti studiati per i due fronti

Ci ritroviamo al Murphy’s Law di Napoli, un locale che ha fatto della birra artigianale italiana la propria vocazione, con ben il 99% di etichette disponibili provenienti dalla nostra penisola.

Il 20 settembre abbiamo parte a un evento incentrato sull’incontro/scontro tra Nord e Sud Italia in materia brassicola. L’intento non è tanto quello di decretare un vincitore, ma di arricchirsi prendendo spunto dalle differenze che emergono. Complementare è la scelta di alternare, anche entro gli stessi abbinamenti, piatti che, allo stesso modo, richiamano sapori del Sud e del Nord.

antonio-zullo-giuseppe-schisano

Antonio Zullo e Giuseppe Schisano presentano la serata dedicata all’incontro Nord vs Sud in materia di cibo e birra

A Giuseppe Schisano di Birrificio Sorrento piace parlare di birra ed è sempre un piacere ascoltarlo, conduce la serata con la solita padronanza della materia insieme al proprietario Antonio Zullo. Spiccata diversità non solo dell’Italia dal resto del mondo, ma dell’Italia per l’Italia, con tutte . Il perché è presto detto. L’Italia è una regiona a vocazione vitivinicola e non brassicola. Quello che pochi sanno è che in realtà questa tradizione c’è stata ma è stata interrotta durante il periodo fascista, in cui sono state introdotte le accise e il predominio di una birra così come la concepiamo ancora oggi: industriale, ghiacciata, pastorizzata, non complessa.

Curiosi di sapere quali sono?

Birra Baladin e #IlPaninoDiCristiano, amore a prima vista

Birra Baladin e #IlPaninoDiCristiano, amore a prima vista
A Napoli una serata di degustazione di birre Baladin e abbinamento con i panini

A Napoli una serata di degustazione e abbinamenti con l’ospite d’eccezione Teo Musso

Il 27 aprile il locale B-Zone e La Taverna di Bacco di Napoli ha accolto tra le sue braccia un ospite che non ha bisogno di presentazioni: Teo Musso, fondatore e mastro birraio del piemontese birrificio Baladin, che ha raccolto l’invito per una serata di degustazione e abbinamenti cibo-birra dal titolo #IlPaninoDiCristiano, evento organizzato in collaborazione con Laura Gambacorta di Gambero Rosso.

Una serata affollatissima, che ha riempito il locale in ogni ordine di posti.  In apertura di serata Teo Musso ha salutato i presenti e dato la sua personale visione carica di esperienza sulla birra artigianale. “I primi anni sono stati difficili,” racconta, “ma in 20 anni si è messa in moto una vera e propria rivoluzione culturale che ha fatto capire agli italiani che non esiste una birra, ma esistono le birre” dice, citando Kuaska.

L’Italia si conferma come un simbolo mondiale per l’interpretazione e l’inventiva, e il bicchiere teku del 2006 ne è l’esempio. Non poteva non mancare un suo commento sull’acquisizione di Birra del Borgo da parte della multinazionale. Assai lapidario: “Grandissima delusione”. Potere approfondire il suo punto di vista nel suo recentissimo comunicato.